Putin vs. Medvedev, scontro galattico tra pornocandidati


In Russia lo sanno tutti, ma non si può dire. Alle prossime elezioni presidenziali, marzo 2012, sarà sfida aperta tra Dmitry Medvedev, presidente uscente, e Vladimir Putin, suo predecessore e mentore. Al momento però il conflitto rimane sotto traccia: i due non hanno ancora avanzato candidature ufficiali. A mettere le carte in tavola è stata però la satira. Dipingendo la loro sfida come quella tra due supereroi.

dmitry medvedev nei pazzi di capitan america
Sui muri di Mosca Medvedev veste i panni di Capitan America.

Martedì 26 sui muri di Mosca sono apparsi dei manifesti che ritraggono Medvedev in maschera. Il costume, quanto di più oltraggioso per un leader sovietico: Capitan America, paladino a stelle e strisce per eccellenza. Ad agosto uscirà nelle sale il film sul supereroe e un anonimo artista ha sostituito il viso del protagonista con quello del presidente, il suo inseparabile iPad stretto tra le mani. Sopra, una scritta gioca con il titolo della pellicola: Capitan America, il primo vendicatore diventa Capitan Russia, il primo signore.

Ma l’ironia del misterioso artista è bipartisan. Qualche mese fa altri manifesti in cui era toccato a Putin vestire i panni di un personaggio hollywoodiano, quelli di James Bond, agente speciale 007. Ruolo che al primo ministro calza a pennello, vista la sua somiglianza con Daniel Craig e il passato nel Kgb. Lo slogan in quel caso era VV – cioè Vladimir Vladimirovich Putin – ti coprirà, la pubblicità di un videogioco online. Un passo in più lo ha fatto lo scorso maggio Serghiei Kalenik, disegnatore. Nel suo fumetto Superputin, il politico lotta, insieme allo «gnomo» Medvedev, contro una «minaccia nascosta»: zombie democratici che rivendicano il diritto di scegliere i loro rappresentanti in parlamento.

superputin fumetto
Una striscia del fumetto Superputin, nel quale il primo ministro usa i suoi poteri per difendere l'autoritarismo.

Presidente e primo ministo non hanno gradito. Ma dovrebbero prendersela più che altro con la loro strategia di comunicazione. Alla ricerca del consenso i due hanno infatti esposto la loro immagine nelle maniere più disparate, spesso anche stravaganti. Quasi sempre memorabili. Come quando Putin, durante una passeggiata nel bosco, addormentò con un proiettile tranquillante una tigre siberiana, salvando un gruppo di scienziati e la troupe televisiva al seguito. Truope che guardacaso, forse perché intenta a scappare, si perse la scena dello sparo, filmando solo il presidente che si coccolava il dormente bestione.

ksenia putin calendario
Ksenia invita Vladimir Putin a farle un colpo.

Insomma, sembra che in Russia il modello politico vincente sia il macho. E ogni macho che si rispetti ha la sua donna. O le sue donne. Nel caso di Putin le studentesse della facoltà di giornalismo, che il 7 ottobre scorso, giorno del suo compleanno, gli hanno dedicato un calendario osé dal titolo Vladimir Vladimirovich, ti vogliamo bene!. Ogni mese una giovane reporter gli rivolge un appello, non esattamente politico. «Voglio farti gli auguri di persona. Chiama 8-925-159-17-28», dice  Ksenia dal paginone di ottobre. E vedendola, insomma, non è impossibile che Putin un colpo di telefeno lo abbia devvero fatto. Ma in caso contrario, niente pauara. Per Ksenia e le sue amiche un’altra possibilità di incontrare il loro idolo è arrivata lo scorso 8 marzo, in occasione della festa della donna. Quando la discoteca Paradiso di Mosca ha organizzato un Putin-Party dal sottotitolo allusivo: Voglio il primo ministro. Salvo beccarsi una diffida dal politico per sfruttamento indebito della sua immagine.

il profilo twitter di dmitry medvedev
Il profilo Twitter di Dmitry Medvedev. Il Presidente russo tiene sempre sott'occhio il suo iPad.

Quanto a Medvedev, toni più bassi e comunicazione 2.0. «Dove pensi di andare in vacanza, signor Presidente?» si è sentito chiedere duemila volte sul suo profilo Twitter il capo dello Stato. A domandarlo i membri del gruppo Medvedev è il nostro presidente, creato sul social network Kontakte, la versione russa di Facebook. Che conta al momento 60 mila membri. Chi riuscirà a farsi rispondere da Medvedev vincerà, manco a dirlo, un iPad2.

Anche sui nuovi media però Vladimir Putin, o i suoi fan, rispondono a tono. Sempre con quel tocco di erotismo in più. Su Kontakte c’è un gruppo di ragazze che si definiscono l’esercito di Putin. In un video di presentazione manifestano le loro intenzioni bellicose: sono pronte a strapparsi la maglietta per appoggiare la candidatura dell’attuale capo del governo.

aVVtomoyka
Un autolavaggio dedicato a Vladimir Putin, si chiama aVVtomoyka.

Chissà che rivalità con un’altra armata di groupies putiniane, ribattezzata aVVtomoyka, cioè lavaggio macchine.  Con VV, che sta per Vladimir Vladimirovich. Un gruppetto di fanciulle tutte curve ha lustrato una Lada sul piazzale dell’Università di Mosca, per dimostrare sostegno al programma di Putin per la protezione dell’industria nazionale.

Insomma, nella politica russa, come in quella di altri regimi autoritari e populistici  – o forse di tutto il mondo, sosteneva martedì 25 George Steiner su Repubblica – le immagini hanno la meglio su tutto. Normale allora che proprio dall’alterazione delle immagini, dalla caricatura, nasca la protesta. Sul gusto estetico russo, semmai, c’è qualcosa da ridire. Un pop patinato e tamarro, il modo in cui il Paese ha assorbito la cultura di massa occidentale. E che riesce a far rimpiangere i sobri baffoni di Stalin.

Filippo Santelli

Annunci

Un pensiero su “Putin vs. Medvedev, scontro galattico tra pornocandidati

  1. Pingback: WIKIBRIC(S)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...