Brasile, lotta alla pornografia culturale


Pubblicato sul The Post Internazionale

In tutto il Paese vengono approvate le leggi ‘antibaixaria’: no alle sovvenzioni pubbliche per gli autori che mancano di rispetto alle donne

brasile-inizia-la-lotta-alla-cultura-sessista-orig_main

“Non mi piacciono le gattine, mi piacciono solo le cagne” – “Eu não gosto das gatinhas, eu só gosto das cachorras” – è il ritornello della canzone Late, dei Black Style, che in Brasile ha dato inizio a una lotta senza precedenti alla pornografia culturale. Lo strumento usato è la legge ‘antibaixaria’, o anti sconcerie: vieta l’uso di denaro pubblico per sovvenzionare o contrattare artisti che nella loro produzione abbiano discriminato, esposto a situazioni degradanti o incitato alla violenza contro ledonne, gli omosessuali e le persone di colore.

Una norma ‘politically correct’, approvata per la prima volta nello stato di Bahia dal governatore Jaques Wagner Continua a leggere

Annunci